CasaArti visiveDa scuola a centro d'arte: il nuovo destino di Palazzo Diedo

Da scuola a centro d’arte: il nuovo destino di Palazzo Diedo

Ascolta la versione audio dell'articolo

3' di lettura

Pare che a Venezia i palazzi storici non siano destinati a diventare solo grandi alberghi a cinque stelle. E’ un circostanza di grande vivacità infatti nel mondo dell’arte e delle fondazioni private, sempre più interessate ad avere un posto in prima fila nella città lagunare che è uno dei crocevia mondiali di arte e cultura.
Solo per fare degli esempi, la Fondation Valmont di Didier Guillon ha esperto Palazzo Bonvicini come quartier generale da cui sostenere gli artisti e l’arte contemporanea; Palazzo Vendramin Grimani a San Polo è diventato sede della Fondazione italo-francese dell’Albero d’Oro; a Cannaregio Palazzo Manfrin è la nuova sede della fondazione dell’artista anglo-indiano Anish Kapoor.

L’ultima acquisizione in ordine di tempo è opera di Nicolas Berggruen, filantropo e collezionista d’arte parigino che vive a Los Angeles, fondatore del Berggruen Institute che dal 2010 lavora sui temi della democrazia, delle politiche internazionali e delle sfide globali del XXI secolo.Dopo aver comperato solo un anno e mezzo fa la Casa dei Tre Oci, alla Giudecca, per farne la prima sede europea del Berggruen Institute, il magnate ora si è assicurato anche uno dei più bei palazzi nobiliari di Venezia, Palazzo Diedo, a Cannaregio, per trasformarlo nella sede del suo progetto composito e internazionale rivolto all’arte: il Berggruen Arts&Culture.

Loading…

Rome
cielo sereno
23.1 ° C
24.2 °
21.8 °
90 %
1.5kmh
0 %
Lun
29 °
Mar
34 °
Mer
32 °
Gio
31 °
Ven
27 °
Rimani Connesso
16,985FansMi piace
2,458FollowerSegui
61,453IscrittiIscriviti
Devi Leggere
Notizie Correlate

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui