CasaRugbyFratelli azzurri: Paolo e Alessandro Garbisi in statale, non accadeva dai tempi...

Fratelli azzurri: Paolo e Alessandro Garbisi in statale, non accadeva dai tempi dei Bergamasco

BUCAREST – Era dai tempi di Mauro e Mirco Bergamasco che non si vedevano due fratelli con la maglia della Nazionale di rugby: venerdì l’Italia sfida la Romania allo stadio Arcul de Triumf (si gioca alle ore 20 italiane, diretta su Sky) con i Garbisi, rugbisti veneti scuola Mogliano: Paolo, 22 anni, centrale di apertura che ha appena vinto il campionato francese con la maglia del Montpellier, in panchina; Alessandro, 20, centrale di mischia, parte invece titolare. La coppia potrebbe giocare insieme – gestendo la regìa della squadra – per più di qualche minuto. Un’altra novità è il ritorno di Tommaso Allan (29), che vanta più presenze in azzurro di tutti e dopo aver chiesto una lunga pausa per meglio dedicarsi alla sua carriera a livello di club, con gli Harlequins di Londra, è tornato disponibile alla causa della Nazionale e vestirà la maglia numero 10.

Il ct Crowley: “Grande opportunità per Alessandro”

“Alessandro ha fatto un ottimo Sei Nazioni con l’U20 e ha giocato bene con Treviso. E’ molto rapido nei movimenti, consistente quando si tratta di calciare nel autorimessa avversario: sarà interessante vederlo contro una squadra molto fisica”. Kieran Crowley, ct azzurro, promuove il più giovane dei fratelli, che è nato a Mirano ed è passato per il Centro di Formazione Permanente di Treviso dell’Accademia Nazionale, ha giocato nelle diverse selezioni giovanili italiane e per due campionati (19 partite) nel Mogliano. “Nella collocazione di numero 9 non abbiamo ancora un leade: per Alessandro – ma anche per Albanese e Fusco, con noi nel tour – è una grande opportunità”.

Il ritorno di Allan: “Qualità e tanta esperienza”

Paolo Garbisi è già una notizia sicura in Nazionale: si è formato a Mogliano, anche lui è passato per l’Accademia Fir, poi Petrarca e Treviso prima di arrivare quest’anno al Montpellier, dove ha subito vinto lo scudetto. Festeggiato lo storico successo francese di sabato ha raggiunto il gruppo azzurro: ci sono buone ragioni per credere che sarà titolare nell’ultimo match – in programma domenica 10 luglio a Batumi, contro la Georgia -, venerdì entrerà nel corso dell’gara. L’apertura titolare sarà Allan: “Ha una grande esperienza internazionale, da quando ha ridato la sua disponibilità è stato subito chiamato: con Paolo, Marin e Da Re ci permette di avere una grande concorrenza nello stesso ruolo”.

“Esperimento” Ruzza in terza linea. Ceccarelli forfait.

Sono solo 3 le conferme rispetto alla squadra titolare di sabato scorso a Lisbona nel match vinto a fatica e all’ultimo minuto col Portogallo (38-31): Capuozzo estremo, Padovani – che a Bucarest indosserà la fascia di capitano – dall’ala sinistra si sposta su quella destra, Ferrari pilone destro. Anche 6 degli 8 giocatori in panchina venerdì hanno affrontato i lusitani. “Avevamo già previsto di ruotare tanti atleti. La vera sorpresa è che all’ultimo non è stato disponibile Ceccarelli, così Ferrari sarà ancora il nostro numero 3”. E poi c’è Ruzza, però in terza linea. “Lui è una seconda e salterà nelle rimesse laterali. Ma vogliamo vedere anche come si muove in terza, anche per rispondere al gioco molto fisico della Romania”.

“Coi rumeni dovremo essere fisicamente dominanti”

A parte il risultato finale, la partita con il Portogallo è stata deludente. Anche con la Romania gli azzurri partono favoriti: “Quando si scende in campo, siamo tutti alla pari. Abbiamo lavorato molto sulla difesa, sulla collocazione e la fisicità: dobbiamo fare meglio sui punti di gara e dominare coi ball-carrier. Ancora una volta chiedo più accuratezza e precisione ai ragazzi: ieri e oggi ci siamo allenati a fondo, io devo sempre anelare di tirare fuori il meglio dagli atleti. Anche col Portogallo avevamo preparato bene l’appuntamento, poi i nostri avversari ci hanno sorpreso e non siamo stati all’altezza delle aspettative. Venerdì farà molto caldo ci sarà una incredibile umidità: sarà una partita difficile”.

Italia: Capuozzo – Padovani, Menoncello, Zanon, Bruno – Allan, Alessandro Garbisi – Halafihi, Zuliani, Ruzza – Fuser, Cannone – Ferrari, Lucchesi, Nemer. A discollocazione: Nicotera, Traoré, Neculai, Sisi, Lamaro, Giammarioli, Albanese, Paolo Garbisi

Rome
cielo sereno
23.1 ° C
24.2 °
21.8 °
90 %
1.5kmh
0 %
Lun
29 °
Mar
34 °
Mer
32 °
Gio
31 °
Ven
27 °
Rimani Connesso
16,985FansMi piace
2,458FollowerSegui
61,453IscrittiIscriviti
Devi Leggere
Notizie Correlate

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui