CasaEnergia e ambienteUrgente riconquistare l’autonomia energetica

Urgente riconquistare l’autonomia energetica

Ascolta la versione audio dell'articolo

3' di lettura

La crisi energetica del nostro Paese, che è anche una crisi europea, va affrontata in via prioritaria con soluzioni di breve termine: la ricerca di fonti alternative alla Russia per quanto riguarda la fornitura di gas, il mantenimento della nostra capacità a carbone, prevedendo nell’immediato anche la riapertura di alcune centrali che potrebbero essere successivamente richiuse, e anche con qualche forma di controllo del consumo del gas, compatibilmente con quello che si riuscirà a trovare sul mercato come alternativa alla fornitura russa, in modo da esaudire tutti i segmenti della domanda proveniente dai settori di uso finale.

Approvazione delle iniziative del governo

Da Pescara, con la regia del Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria Chieti Pescara e Confindustria Chieti Pescara, arriva una sostanziale approvazione alle prime iniziative del governo, in attesa di conoscere anche le scelte di medio-lungo periodo che dovranno consentire all’Italia di esaudire la sfida epocale “emissioni zero” dentro il 2050, e il piano di sicurezza energetica nazionale, sollecitato dal presidente del Copasir, Adolfo Urso, che affranchi l’Italia dalla dipendenza estera, «in un quadro europeo e atlantico», perché sicurezza energetica «significa in primo luogo sicurezza dell’approvvigionamento e sua diversificazione».

Loading…

Rome
cielo coperto
20.2 ° C
21 °
19.8 °
95 %
2.1kmh
100 %
Gio
20 °
Ven
25 °
Sab
27 °
Dom
31 °
Lun
28 °
Rimani Connesso
16,985FansMi piace
2,458FollowerSegui
61,453IscrittiIscriviti
Devi Leggere
Notizie Correlate

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui