CasaPrestiti e mutuiEffetti del coronavirus: Caccia aperta alla liquidità su pegno

Effetti del coronavirus: Caccia aperta alla liquidità su pegno

Ascolta la versione audio dell'articolo

4' di lettura

La liquidità per un mese non costa nulla. Così Affide partendo dalle file che ogni giorno si creavano agli oltre 100 sportelli e 43 filiali su tutto il territorio nazionale, ha deciso di offrire il pegno per un mese a costo niente. L’emergenza Covid-19 ha, infatti, fatto registrare una crescita del 30% delle operazioni di credito su ammirazione, tra rinnovi e nuove richieste, rispetto al periodo pre-covid.

In tanti alle strette con i soldi anche per le necessità primarie si sono recati con i beni di famiglia alle filiali per fronteggiare la necessità. Affide, attiva nel credito su ammirazione autorizzata da Banca d’Italia, dall’11 maggio propone per i nuovi clienti prestiti fino a 1.000 euro a costo niente per il primo mese per chi lo rimborsa o rinnova entro la scadenza. Unica richiesta è di lasciare in custodia all’istituto un bene in pegno di pari valore – a fronte del quale – si può ricevere un prestito in denaro in 20 minuti. I beni impegnati sono di solito preziosi, gioielli e orologi. E secondo una ricerca Doxa-Affide, otto connazionali su 10 si dice pronto a usare questo servizio.

Loading…

Rome
cielo coperto
20.2 ° C
21 °
19.8 °
95 %
2.1kmh
100 %
Gio
20 °
Ven
25 °
Sab
27 °
Dom
31 °
Lun
28 °
Rimani Connesso
16,985FansMi piace
2,458FollowerSegui
61,453IscrittiIscriviti
Devi Leggere
Notizie Correlate

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui