CasaRugbyRugby donne, Sei Nazioni: l'Italia s'arrende alla Francia 39-6

Rugby donne, Sei Nazioni: l’Italia s’arrende alla Francia 39-6

GRENOBLE – “Siamo partite bene, ma alla fine ci è mancata la benzina”: Veronica Madia, sintesi esemplare. Il tre-quarti azzurro racconta una sconfitta nell’esordio con la favoritissima Francia (6-39) che è troppo pesante nel punteggio. Era il primo turno del Sei Nazioni femminile, la Nazionale sapeva di affrontare una sfida impossibile allo Stade des Alpes di Grenoble: però ha retto bene l’impatto con le padrone di casa, che sono al 3° posto nel ranking mondiale (l’Italia è all’8°), chiudendo il primo tempo sul 6-17. In sofferenza nella mischia ordinate e sui breakdown, le ragazze di Di Giandomenico si sono sacrificate in difesa ma nel finale del match è uscita fuori la maggiore fisicità delle transalpine. 

Domenica prossima a Parma c’è l’Inghilterra 

Cinque mete subìte, due negli ultimi 5 minuti, contro due punizioni della Sillari. “Complimenti alla Francia per la fisicità mostrata: non hanno mollato mai, neppure un  secondo. Anzi, sono venute fuori alla grande”, ammette Madia. “Noi siamo partite bene, abbiamo avuto tante occasioni però non siamo state capaci a sfruttarle. E’ un aspetto su cui lavoreremo nei prossimi giorni in attesa del secondo turno”. Tra una settimana l’Italia affronterà a parma l’Inghilterra, che ieri ha travolto (57-5) la Scozia all’Health Stadium di Edimburgo. Sempre per il primo turno del torneo, sponsorizzato da Tik Tok, il Galles ha superato (27-19) l’Irlanda sul campo della Royal Society di Dublino. 

“Sprecone, ma brave”: Di Giandomenico fiducioso 

“Che peccato. Sapevamo che le possibilità di fare punti non erano molte, avremmo dovuto concretizzare di più nel primo tempo”, si rammarica Andrea Di Giandomenico, allenatore delle azzurre. “Contenere la potenza di una Francia avanzante è sempre complesso, ma siamo soddisfatti della prestazione e abbiamo vari spunti su cui riflettere. Abbiamo creato gioco e possibilità: continuiamo a lavorare in questa direzione. Le ragazze in campo sono state in grado di cogliere molte opportunità, l’accuratezza e la precisione sono gli aspetti su cui ci concentreremo la settimana entrante”. 

Il capitano Furlan: “Francesi molto ciniche” 

Secondo il capitano Manuela Furlan “In alcuni momenti hanno pesato le nostre disattenzioni e l’indisciplina. Forse un eccesso di foga, quando siamo riuscite a mettere pressione alla Francia. Nel momento in cui le avversarie si sono avvicinate nei nostri 22, sono state molto ciniche. Credo che le ragazze si siano comportate benissimo, dobbiamo aggiustare dei particolari, ma ritengo che il risultato sia troppo severo rispetto alla nostra prestazione. Rimane la sensazione che ce la saremmo potuta giocare”. 

Francia-Italia 39-6 (17-6)
Marcatrici: p.t. 3′ cp. Drouin (3-0); 6′ cp. Sillari (3-3); 18′ m. Fall tr. Drouin (10-3); 26′ m. Gros tr. Drouin (17-3); 34′ cp. Sillari (17-6); s.t. 10′ cp. Drouin (20-6); 19′ m. Murie (25-6); 35′ st. Boulard tr. Tremouliere (32-6); 39′ m. Jacquet tr. Tremouliere (39-6) 
Francia: Jacquet; Murie, Filopon, Vernier (14′ st. Boulard), Castel; Drouin (32′ st. Tremouliere), Chambon (7′ st. Sansus); Gros (24′ st. Feleu), Hermet, Menager; Forlani, Fall; Joyeux, (21′ st. Khalfaoui), Sochat (21′ st. Touyè), Deahayes (21′ st. Lindelauf)
all. Darracq
Italia: Furlan (cap); Muzzo, Sillari (15′ st. Ostuni-Minuzzi), D’Inca (11′ st. Madia), Magatti; Rigoni, Stefan (27′ st. Barattin); Giordano, Locatelli (32′ st. Frangipani), Sberna; Duca, Tounesi (11′ st. Fedrighi); Gai (27′ st. Seye), Bettoni (27′ st. Vecchini), Maris (32′ st. Stecca)
all. Di Giandomenico
TikTok Player of the Match: Fall (Francia)
arb. Cox (Inghilterra) 

Rome
poche nuvole
25.8 ° C
27 °
23.5 °
83 %
0kmh
20 %
Ven
33 °
Sab
34 °
Dom
35 °
Lun
36 °
Mar
31 °
Rimani Connesso
16,985FansMi piace
2,458FollowerSegui
61,453IscrittiIscriviti
Devi Leggere
Notizie Correlate

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui